X Factor 2020 audition: Beatrice canta “Superpotere” sulla dislessia (VIDEO)

Bea Lambe Beatrice

X Factor 2020 audizioni seconda puntata, Beatrice “Bea Lambe” canta “Superpoteri” un inedito sulla dislessia (VIDEO)

Giovedì 24 settembre è andata in onda la seconda puntata delle audition di X Factor 2020, in onda ogni giovedì alle 21:15 su Sky Uno. L’edizione 2020 è condotta sempre da Alessandro Cattelan, con una giuria composta da: Emma Marrone e Hell Raton, che rappresentano le novità, con i ritorni di Mika e Manuel Agnelli. Nella seconda puntata delle audizioni si è presentato Beatrice in arte “Bea Lambe”.

Beatrice ha vent’anni ed è la prima volta che fa un provino, forse… Oggi ha cantato “Superpotere” una canzone scritta da lei. “Credo che ognuno di noi ha dei superpoteri e che quello che noi pensiamo sia un difetto potrebbe essere un superpotere”. Lei è dislessica e ha passato un periodo difficile che ha superato grazie all’aiuto degli altri. Ecco il video:

Spongebob è il suo supererore preferito. Hell Rato: gli uomini si dividono in due categorie, quelli che hanno i supereroi e quelli che non ce li hanno. Quelli che non ce li hanno, sono degli stronzi.

Emma: “Sei così naif, ma sei anche completa. Sei dolce ma hai due palle così”

Mika: “Una cosa speciale si può riconoscere velocemente”

Clicca qui per guardare altri video dalle audizioni di X Factor 2020

Come guardare la puntata in streaming? Repliche?

Se siete abbonati a Sky e vi siete persi la puntata, potete tranquillamente recuperarla on-demand. La puntata inoltre sarà disponibile live in streaming su NowTv (la tv in streaming di Sky), per chi è abbonato, e poi anche on-demand. Per le repliche su Sky Uno basta seguire la guida Sky, in ogni caso c’è sempre la differita su TV8 che va in onda il giorno dopo, venerdì alle 21:30.

Il regolamento

Chi nelle selezioni senza pubblico al Teatro 5 di Cinecittà in Roma ottiene 4 o 3 passa alla fase successiva e ha ottime possibilità di andare ai Bootcamp ma non è certo, il rischio di un taglio prima della fase con le 5 sedie in cui i 4 giudici scelgono i concorrenti delle rispettive categorie assegnate è ancora nell’aria. Se i concorrenti di una categoria dovessero essere troppi è probabile una successiva scelta e riduzione del numero dei partecipanti ai Bootcamp.