Pooh50: gli ultimi concerti della band, le dichiarazioni dalla conferenza stampa

Pooh50

Pooh50 gli ultimi concerti della band attraverseranno l’Italia da Acireale a Milano. L’ultimo concerto previsto per il 30 dicembre. Le dichiarazioni della band, dalla conferenza stampa.

Pooh50 – L’anno di celebrazioni del cinquantennale di carriera dei Pooh si chiuderà ufficialmente nelle città di Acireale, Caserta, Torino, Roma, Milano e Treviso, per culminare poi il 30 dicembre alle 20:30 a Bologna con un concerto speciale che sarà trasmesso anche nei cinema di tutta italia. A seguire le dichiarazioni dei membri del gruppo dalla conferenza stampa:


Le dichiarazioni della conferenza stampa.

Roby Facchinetti: dalla prima conferenza è passata molta acqua sotto i ponti. siamo partiti da sansiro pensando di fare solo quei concerti stabiliti, invece ogni concerto è sempre una grande botta; ogni sera per buona parte del pubblico era davvero l’ultimo concerto, quindi si emozionava, piangeva. QUesta reunion è l’ultimo viaggio, domani partiamo per l’america e canada, poi ritorneremo in Italia per fare altri 6 concerti, il 30 dicemnre a bologna sarà l’ultimo concerto. Sto iniziando a vedere il porto e questa sensazione non è bella, dopo 50 anni di attività si sente il dolore di questa chiusura… che ci deve essere. Capisco quanto sia importante per noi la nostra storia ma ormai non si torna più indietro. Questa è stata la decisione e così sarà.

Dodi Battaglia: Non è facile essere all’ultima conferenza stampa della carriera. La decisione fantastica è stata quella di continuare questo viaggio, dopo le date prefissate per la chiusura. Ma ad oggi salutare i nostri fan con solo due concerti sarebbe stato crudele per loro, l’italia è fatta da tante città e i Pooh non si sono mai tirati indietro, quindi penso che la decisione di continuare è stata geniale. Avendo continuato questo iter lo stiamo diluendo; il 30 dicembre è un po’ la conseguenza di quello che abbiamo scelto.

Red Canzian: Credo che queste emozioni le abbiamo raccolte in un libro che uscirà a breve, e racconterà i 3 giorni di Verona. Siamo orgogliosi di quanto fatto e lo siamo ancora di più perchè questa nave sta attraccando da sola e non trainata da altri. Siamo grati a diverse persone per quanto fatto. Abbiamo lavorato talmente bene con tutto il team che deve stemperare l’agonia del 30. Questo viaggio ci ha fatto crescere, perchè siamo tutti qui da quando siamo piccoli, e quindi lasciamo con un punto tutt’ora alto della carriera. Chiudere in questa maniera lascia il marchio li intoccato, in tutta la sua bellezza. Abbiamo scelto il 30 per la chiusura per il 31 era troppo festaiolo, rovinava l’atmosfera di questo evento.

Stefano D’Orazio: Condivido quello che dice Red. Io capisco l’affetto dei fan quando ho lasciato nel 2009 la formazione, io vorrei vedere questo saluto nel modo più tranquillo possibile. Siamo arrivati in questo porto “sani” e purtroppo tutto finisce nella vita, persino i Pooh. Finito l’avventura continueremo ad essere, ed è curioso vedere come saremo dopo. Quando ho lasciato i Pooh è stato triste ma stimolante, perchè ti trovi in situazioni mai provate e apri gli occhi “oltre i pooh”, improvvisare le giornate. Era finita con i Pooh, ma non era finita con loro. Per questa ultima cosa dovevo esserci. Ci abitueremo al post-Pooh.

Riccardo Fogli: Mi sono arricchito moltissimo con loro, ho portato un po’ dall’allegria nel gruppo, sono troppo seri [ride]. Ho incontrato un sacco di giornalisti in questo anno, e ho sempre avuto l’impressione che ogni volta fosse come l’ultima. Continueremo anche dopo e vedremo forse un po’ più spesso le nostre mogli [ride]. Questo anno è stato meravigliosamente devastante. Sono rimasto in camera d’albergo a studiare per essere al passo con questi 4 ragazzacci.

Andrea Rosi CEO Sony Music Italia: Non immaginate quanto avrei rosicato se questo ultimo disco non fosse stato sotto etichetta Sony. Voi finite ma noi continueremo con la vendita del disco e con il catalogo della storia dall’82 a oggi. Noi continueremo e voi con noi. Dopo 50 anni vi abbiamo portato a fare gl instore, e dopotutto questo ha portato i suoi frutti. Oggi possiamo dire che abbiamo vinto il disco di platino con “Pooh 50”, visto i grandi risultati di questi giorni. Speriamo di arrivare al doppio disco di platino nei prossimi giorni.

Il 30 dicembre alle 20.30 Nexo digital porterà al cinema (200 sale) l’ultimo concerto della band, a bologna. “mi auguro che il film possa battere ogni record nei cinema”.