Emerald City: NBC ri-ordina la serie tratta dal Mago di OZ

0
Emerald City

Nuovo showrunner e NBC resuscita Emerald City

Un nuovo capitolo si aggiunge al volume Le infinite vite delle serie tv: NBC ha resuscitato Emerald City, il progetto legato al mondo di OZ cancellato otto mesi fa dopo essere stato ordinato direttamente a serie in 10 episodi. Nuovamente Emerald City è stato ordinato in 10 episodi senza passare dal pilot ma c’è stato un grosso cambiamento: nuovo sceneggiatore sarà David Schulner.

[adsense]

NBC aveva originariamente ordinato Emerald City nel gennaio 2014; Matthew Arnold ne aveva concepito l’idea e Josh Friedman era stato nominato showrunner. Diverse sceneggiature erano state realizzate quando, la scorsa estate, si è arrivati allo scontro tra NBC e Friedman: a quanto pare le forti divergenze creative tra il network e lo showrunner portarono alla cancellazione dello show. Descritta come una nuova versione della saga di OZ sul modello di Game of Thrones, Universal Television ha provato a piazzare il progetto ad altri canali ma alla fine è tornato “a casa” e l’arrivo di Schulner (con cui NBC ha lavorato nello sfortunato Do Not Harm) ha spinto NBC a riordinare il progetto.

Ad agevolare questa decisione avrà contribuito il fatto che il tradizionale musical delle feste quest’anno sarà The Wiz, proprio una versione del mago di OZ. E’ interessante notare come mentre si avvicinano le decisioni sui pilot e quindi sulla prossima stagione televisiva, NBC abbia già rinnovato le veterane The Blacklist, Law & Order SVU, Chicago Fire, Chicago PD e Grimm e abbia già ordinato le comedy Coach e Telenovela con Eva Longoria in 13 episodi, Heroes Reborn rimandata all’autunno, Shades of Blue con Jennifer Lopez, la miniserie The Reaper e con A.D. e The Mysteries of Laura che potrebbero essere rinnovati, così come Undateable e One Big Happy; insomma per i nuovi pilot la concorrenza è molto alta.

Vediamo ora di cosa parlerà Emerald City: durante un tornado la ventenne Dorothy Gale e il suo cane poliziotto K9 Toto (questa è tra le poche differenze con la precedente versione che non prevedeva il cane poliziotto) vengono trasportati in un altro mondo, una terra misteriosa fatta di regni in lotta tra loro, magia nera, pericolosi guerrieri e sanguinose battaglie per il comando. Questo è il nuovo Regno di OZ, così come non l’avevamo mai visto prima, con una giovane ragazza costretta a diventare una tosta guerriera che ha nelle mani il destino del regno.

Saints & Strangers la storia americana secondo National Geographic

National Geographic ha dato il via libera alla miniserie in 4 parti Saints & Strangers (titolo provvisorio) creata da Erico Overmyer (Bosch) con la Sony e Little Engine Productions, che dovrebbe andare in onda in autunno. La miniserie racconterà i retroscena della fondazione americana, raccontando le difficoltà passate dai 101 uomini, donne e bambini che si imbarcarono sulla Mayflower per un viaggio di sola andata verso il Nuovo Mondo. La metà erano pellegrini, partiti in cerca di una liberà religiosa che non avevano in patria e con la voglia di creare un loro ordine sociale e i loro valori; l’altra metà erano avventurieri, uomini spesso soli, in cerca di nuove opportunità e nuovi affari in una nuova terra, oppure erano ex criminali in fuga dal loro passato. La miniserie cercherà di mostrare come questa doppia identità dei primi fondatori dell’America, si rifletta ancora oggi, avendo plasmato nel profondo l’identità americana. 

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it