Emmy 2015: 29 premi per HBO, tutti i vincitori dei Creative Arts Emmy

0
Emmy 2015

Creative Arts Emmy 2015: Game of Thrones, House of Cards, The Americans tra i vincitori

Mentre cresce l’attesa per gli Emmy 2015, i cui vincitori saranno annunciati domenica 20 settembre in diretta sulla FOX e in contemporanea in Italia su Rai 4 (qui tutti i nominati), sono stati consegnati i Creative Arts Emmy 2015 che hanno visto trionfare la HBO. Il network cable ha staccato tutti gli altri concorrenti ottenendo ben 29 statuette, seconda la NBC con 11 premiati; a fare la parte da leone è Game of Thrones che ottiene 8 premi, mentre 5 statuette se le è aggiudicate American Horror Story Freak Show.

[adsense]

I Creative Arts Emmy 2015 sono premi “paralleli” rispetto ai tradizionali Emmy, vengono premiati i migliori attori guest star o i migliori titoli di testa, gli effetti speciali, il trucco o la miglior sigla di testa. Da segnalare le prime volte di Amazon che ottiene tre statuette con Transparent, e WGN America che vince il premio per i titoli di testa di Manhattan. Si segnalano anche due Emmy vinti da Boardwalk Empire (come miglior “Production Design” e per la Fotografia), mentre nessun premio ha ottenuto l’ultima stagione di Mad Men che potrebbe ottenere maggiori soddisfazioni domenica prossima.

Reg E. Cathey di House of Cards è stato premiato come miglior guest star di un drama, mentre Margo Martindale è la miglior guest star femminile per The Americans; sul fronte comedy i vincitori come guest star sono Bradley Whitford per Transparent e Joan Cusack per Shameless. Game of Trhones e Veep hanno vinto per il miglior cast per un drama e una comedy; Bessie è il miglior film tv.

Ecco di seguito l’elenco dei principali vincitori dei Creative Arts Emmy 2015 (via Tvline):

Miglior Guest Actor in a Drama Series | Reg E. Cathey, House of Cards

Miglior Guest Actress in a Drama Series | Margo Martindale, The Americans

Miglior Guest Actor In A Comedy Series | Bradley Whitford, Transparent

Miglior Guest Actress In A Comedy Series | Joan Cusack, Shameless

Miglior Animated Program | Over The Garden Wall

Miglior Casting for a Drama Series | Game of Thrones

Miglior Casting for a Comedy Series | Veep

Miglior Casting for a Movie/Miniseries/Special | Olive Kitteridge

Miglior Costumes For A Contemporary Series | Transparent

Miglior Costumes For A Period/Fantasy Series, Limited Series Or Movie | American Horror Story: Freak Show

Miglior Hairstyling For A Miniseries Or A Movie | American Horror Story: Freak Show

Miglior Makeup For A Single-Camera Series (Non-Prosthetic) | Game of Thrones

Miglior Makeup For A Miniseries Or A Movie (Non-Prosthetic) | American Horror Story: Freak Show

Miglior Makeup For A Multi-Camera Series Or Special (Non-Prosthetic) | Saturday Night Live 40th Anniversary Special

Miglior Prosthetic Makeup For A Series, Miniseries, Movie Or A Special | American Horror Story: Freak Show

Miglior Main Title Design | Manhattan

Miglior Stunt Coordination for Drama Series, Miniseries or Movie | Game of Thrones

Miglior Original Music And Lyrics | “Girl You Don’t Need Make Up,” Inside Amy Schumer

Miglior Fotografia per Miniseries O Film | Bessie

Miglior Fotografia per una serie single camera| Boardwalk Empire

Miglior Fotografia per una serie multi-camera | Mike & Molly

Miglior Television Movie | Bessie

Miglior Documentary or Nonfiction Series | The Jinx: The Life and Deaths of Robert Durst

Miglior Informational Series or Special | Anthony Bourdain Parts Unknown

Miglior Special Class  | Sweeney Todd: The Demon Barber Of Fleet Street (Live From Lincoln Center)

Miglior Interactive Program | Last Week Tonight With John Oliver

Miglior Coreografia | Derek Hough, Julianne Hough and Tessandra Chavez, Dancing With the Stars and Travis Wall, So You Think You Can Dance (tie!)

Miglior Speciale Varietà | Saturday Night Live 40th Anniversary Special

Miglior Reality Non Strutturato* | Deadliest Catch

Miglior Reality Strutturato* | Shark Tank

Miglior Presentatore di un reality o di una “reality-competition” | Jane Lynch, Hollywood Game Night

* La divisione Stuctured e Unstructured reality è una delle novità introdotte in questa edizione degli Emmy, con il primo si intende un programma con una struttura ben definita e ripetitiva, mentre il secondo è un reality con elementi legati all’interazione dei personaggi

 

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it