I Am – Sky Arte racconta la creatività contemporanea e i suoi artisti

0
i am sky arte

I Am Sky Arte HD racconta la creatività contemporanea il martedì alle 20

13 artisti e collettivi, 13 storie di giovane arte contemporanea da tutto il mondo in 10 docu-film da 25 minuti ciascuno: questo è I Am (cosecreativedalmondo), documentario seriale firmato dal regista milanese Michele Di Salle, in onda in prima tv assoluta su Sky Arte HD (canale 120 e 400 di Sky) per dieci martedì a partire dal 24 novembre 2015, alle ore 20.00.

Fuori dai circuiti classici e canonici, in luoghi distanti migliaia di km l’uno dall’altro, tappe di un lungo viaggio intorno al mondo di Michele Di Salle, I Am esplora la creatività in tutti i suoi processi e nelle sue più svariate forme – performance, arte digitale, regia, musica, breakdance, fotografia, installazione, design – restituendola allo spettatore attraverso un racconto diretto e coinvolgente guidato dalla voce fuori campo dei suoi stessi protagonisti.

Video portrait intimi, dove gli artisti sono raccontati nel loro contesto, attraverso le loro storie professionali ma anche personali, in una narrativa poetica ed emozionale, dove ognuno porta con sé le proprie sconfitte, le proprie vittorie, il proprio mondo interiore, i propri viaggi. È infatti la ricerca del proprio io e della propria espressività lontano dalla terra che li ha generati il comune denominatore di tutte le storie; un “nomadismo” artistico e catartico che si riverbera inevitabilmente nelle opere di ciascuno.

Come Francesco De Grandi, esponente della nuova pittura figurativa, che da Palermo ha trovato una nuova patria artistica a Shanghai; o la messicana Ana Teresa Fernandez, video artist, performer, pittrice iperrealista,ora di stanza a San Francisco; o l’eclettico Bobby Borderline, regista, produttore di musica elettronica, fotografo e pittore di origine turca ora a Francoforte; da Udine a Parigi è stato invece il percorso di Cat Zaza (Caterina Zandonella), illustratrice e autrice di libri; nomadi, a bordo della loro barca, la coppia francese Forlane 6 Studiomostrano per I Am a Creta le loro sorprendenti installazioni subacquee e i loro scatti fotografici; animatore 3D, scrittore, regista, illustratore, pittore e fotografo: tutto questo è Carlos Lascano, che ha trovato nuova creatività partendo da Buenos Aires per Madrid; come Miles Okazaki, musicista jazz dell’avanguardia newyorkese originario di Washington; o Vida M., fotografa, filmmaker e disegnatrice iraniana ora di base a Bruxelles; uniscono invece Parigi, Milano e l’Estonia i DGT (Dorell.Ghotmeh.Tane), tre architetti e designer; stesso campo d’azione per il maxi-collettivo WY-TO di Singapore; è tutto dedicato al meglio del design mondiale invece l’episodio che racconta il duo di Istanbul Zemberek Tasarim, Mark Dizon di New York e il team multiculturale di LDC (Lighting Design Collective).

I Am è nato quasi per caso – dichiara Michele Di Salle – Insieme a Federico Di Giambattista (co-produttore della serie) abbiamo avuto l’opportunità di fare dei viaggi a lungo raggio su invito di alcuni Festival internazionali che avevano selezionato il nostro precedente lavoro, un lungometraggio documentario ambientato su un’isola delle Eolie. Così abbiamo colto l’occasione per raccontare nuove storie da proporre a uno dei nostri canali preferiti, Sky Arte. L’idea principale era entrare nel processo creativo di artisti e creativi per raccontarne le dinamiche, le motivazioni e lo spirito, cercando di stabilire un contatto diretto con lo spettatore. È per questo che abbiamo continuato a lavorare su un linguaggio più filmico che televisivo, un racconto in prima persona che non si avvale dell’intervista ‘posata’ ma si svolge come una voce-pensiero, cercando di essere il più sincero e diretto possibile. Insieme alle immagini e al montaggio focalizzati su questa necessità, lavoriamo molto sul suono in presa diretta e sulla musiche originali, che vengono composte ad hoc per ciascun episodio, come fossero cortometraggi indipendenti gli uni dagli altri. Per questo alcuni di questi – in versione theatrical – sono già stati proiettati in Festival internazionali (Francia, Canada, Belgio, Malesia) e la serie è patrocinata dalla Triennale di Milano, cosa di cui andiamo particolarmente orgogliosi”.

“I Am” è prodotto da Hullabaloop e Limited Music Trade S.r.l. con la coproduzione di Federico Di Giambattista, in collaborazione con Sky Arte HD e il Patrocinio della Triennale di Milano Design Museum. Il primo appuntamento con “I Am” è per martedì 24 novembre 2015 alle ore 20.00 in prima tv assoluta su Sky Arte HD (canale 120 e 400 di Sky).

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it