Intervista a Jesto: “Justin è il mio lavoro più maturo e più vario”

0
Intervista a Jesto

Intervista a Jesto: dopo i quattro mixtape dello scorso anno, il rapper romano torna sulla scena musicale con il suo “lavoro più maturo e più vario”

In occasione dell’uscita del suo quarto album, dal titolo Justin, abbiamo incontrato il rapper romano Jesto, al momento della presentazione al pubblico milanese.

Un lavoro definito dallo stesso artista come la sua opera più matura, introspettiva e profonda; un disco che consegna alla scena musicale italiana un rapper capace di “mettersi a nudo”, che porta un ‘frullato’ di attualità e storytelling di vita vissuta, che esprime tutto il disagio di vivere quest’ epoca. L’ironia e il sarcasmo che si mescolano alla poesia e alla malinconia. Un disco molto vario, quasi schizofrenico, dove si passa da punchline scherzose a massime sulla vita, semplicemente da una traccia all’altra.

Dopo anni di mixtape che hanno portato l’artista romano alla ribalta, nel solo 2015 ne ha prodotti 4, succeso contraddistinto da un taglio sarcastico, ma al contempo crudo e realistico del mondo urbano e giovanile, fondendo i suoi originali stili lirici e metrici in una nuova veste: un misto tra racconto personale e critica sociale, il tutto filtrato dalla visione cinica e autoironica che caratterizza lo stile di Jesto.

Justin ha esordito primo su Itunes e Google Play nella categoria #hiphopitalia e secondo assoluto negli stessi store online nellacategoria #generale.

Di seguito la nostra intervista a Jesto.

Beh, che dire... Amo le Serie tv, il Cinema e il Design... ah, anche mangiare, ma questo è un altro discorso. Scrivevo, scrivo e penso che continuerò comunque a farlo nonostante il tempo tiranno. Sono ovunque, in ogni sezione c'è del mio, come una pianta infestante in pratica. In passato, come molti colleghi presenti su dituttounpop, ho preso parte al progetto editoriale "Un anno con il Serial Club". Membro fondatore della #bandadellapellicola Non siate timidi e per comunicati, eventi, news scrivetemi! l.lemma@dituttounpop.it