MasterChef Italia 5 – Riuscirà la quinta edizione a bissare il successo della quarta?

0

MasterChef Italia 5 – Come andrà la nuova edizione sui social e negli ascolti? Antonino Cannavacciuolo porterà qualche beneficio? Da questa sera su Sky Uno. 

Parte questa sera la quinta edizione di MasterChef Italia, il talent show culinario che sta facendo impazzire tutti. Nella versione italiana, dopo ben quattro fortunatissime edizioni, vedremo per la prima volta quattro giudici: non soltanto i tre fidati moschettieri della cucina che nel corso degli anni abbiamo imparato ad amare ma assisteremo, finalmente, all’ingresso di Antonino Cannavacciuolo (leggi qui per maggiori informazioni).

Durante la quarta edizione, andata in onda da Dicembre 2014 a Marzo 2015, si sono registrati dati interessanti sia dal punto di vista Auditel che sui Social.

MasterChef 4 – Gli ascolti premiano la qualità

Le 12 puntate di MasterChef 4 (24 in totale considerando che ogni sera vanno in onda due episodi) hanno totalizzato una media di 1.145.106 telespettatori con uno share pari al 4%. La puntata più vista, nonostante lo spoiler di Striscia la Notizia, è stata ovviamente la puntata finale che ha totalizzato 1.462.763 telespettatori con una permanenza di pubblico dell’85% e uno share medio del 4,87%, segnando il record assoluto nella storia di Sky Uno. Quella meno vista invece è stata proprio la puntata mandata in onda durante il giorno di Natale: i due episodi infatti, hanno registrato mediamente 966.909 telespettatori e sono stati gli unici due episodi a scendere sotto il milione.

L’altro dato interessante riguarda i sette giorni: analizzando i dati sono stati ben 2.200.000 gli spettatori medi ad episodio, con una crescita del 28% rispetto alla precedente edizione.

MasterChef 4 – Il boom sui social: Barbieri, Cracco e Bastianich non perdonano. 

MasterChef Italia è un fenomeno assoluto anche sui social. Secondo i dati rilasciati da Nielsen Italia, l‘edizione dello scorso anno, il cui hashtag ricordiamolo per dovere di cronaca è #MasterChefIt, ha totalizzato 334.000 Tweet totali e 92.540 Autori Unici cumulati nel corso delle dodici puntate.

Numeri certamente inferiori a quello ottenuti dal talent show X Factor, ma comunque di tutto rispetto.

MasterChef 5 – Gli effetti dell’ingresso di Cannavacciuolo.

L’ingresso di Antonino Cannavacciuolo porterà sicuramente i suoi benefici. Il giudice, già ospite nella puntata del 5 Febbraio durante MasterChef 4, fece registrare un dato interessante al programma. Se dal punto di vista Auditel la puntata venne vista da 1.050.746 (primo episodio 1.072.600 e secondo episodio 1.028.891 rispettivamente), dal punto di vista dei Social si assistette ad una impennata del numero dei tweet, ben 35.300 (+27% rispetto alla media totale dei tweet) e ad una impennata della Unique Audience, 135.600 (+13% rispetto alla media del programma).

MasterChef Italia Anticipazioni 

Per l’edizione che partirà questa sera sono stati oltre 18 mila gli aspiranti chef che si sono candidati per uno dei 20 ambitissimi grembiuli: un posto nella cucina di MasterChef mai così conteso. Per la prima volta a MasterChef un supercasting attende nella prima puntata 150 cuochi amatoriali, che hanno affrontato sotto gli occhi dei giudici le prime prove: solo i 20 che supereranno le eliminatorie, il live cooking, primo incontro-scontro con la giuria, e l’avvincente prova ambientata nell’Hangar entreranno di diritto all’interno della cucina più famosa d’Italia. Durante il live cooking gli aspiranti chef dovranno realizzare, in una manciata di minuti e con gli ingredienti portati da casa, il proprio piatto forte. Sarà poi la decisiva prova dell’Hangar a decretare i 20 nomi selezionati esclusivamente dalla giuria che diventeranno i partecipanti ufficiali della quinta edizione: solo chi riuscirà a dare il meglio di sé dimostrando forza di volontà, passione, personalità e un’elevata competenza culinaria potrà sbaragliare la concorrenza.

Da questo momento in poi si entra nel vivo della gara con le prove cult del format che si prospettano più ardue e insidiose, pensate quest’anno come un focus sulle eccellenze rappresentate dai giudici, con uno sguardo sull’unicità delle loro carriere e cucine. I 20 aspiranti chef non avranno vita facile: si dovranno fare strada sotto gli occhi dei quattro giudici tra Mystery Box, Invention Test, Pressure Test sempre più complicati e Prove in esterna ancora più spettacolari. Mai come quest’anno i concorrenti si dovranno dimostrare versatili e pronti a tutto e cucinare per un pubblico esigente e composito. In ogni prova le materie prime migliori saranno sempre un elemento fondamentale e i concorrenti dovranno dimostrare grande creatività nell’utilizzare gli ingredienti delle tradizioni locali italiane e internazionali.