MasterChef Italia – Eliminati Gabriele e Alessandro nel quinto episodio!

0

Eliminati Gabriele e Alessandro

E’ finalmente iniziata questa sera la quarta edizione di MasterChef Italia. Dopo le prime puntate relative alle selezioni e alla formazione della classe, questa sera, nel quinto episodio, abbiamo assistito a quella che è la vera e propria gara del programma più ghiotto della televisione italiana. Un quinto episodio che purtroppo ha visto l’eliminazione, dopo le varie prove, Mystery Box, Invention Test,  che oramai conosciamo tutti alla perfezione, di ben due concorrenti, mostrando un aspetto sorprendente: la competizione e la voglia di emergere dei concorrenti.

Mystery Box

Durante la prova della Misteri Box, i concorrenti hanno scoperto il contenuto della scatola: capesante, filetto di cavallo, limone, insalata soncino, friselle, porro, ricotta di pecora, datterini gialli e ventresca di tonno.

Come da tradizione hanno potuto scegliere cosa cucinare, e hanno potuto scegliete se utilizzare un ingrediente o tutti. Oltre a ciò i tre giudici hanno deciso di regalare loro un ingrediente in più che ogni concorrente ha dovuto scegliere sulla fiducia. Barbieri, scelto da GabrieleValentinaSilvanaNicolòSimoneAriannaStefano, ha regalato loro un fico di mostarda cremonese. Chef Cracco, scelto da Amelia, ChiaraGiuseppeCarmineIlaria e Fabiano ha presentato loro una una radice di wasabi, mentre Joe Bastianich, scelto da Serena, Federica, Maria, Filippo, Alessandro, Viola e Paolo, ha regalato loro il peperoncino habanero, uno tra i più piccanti della scala Scoville.

[adsense]

I giudici hanno poi assaggiato i tre piatti migliori che hanno valorizzato gli ingredienti che gli stessi giudici hanno regalato a loro. Nicolò ha presentato il suo piatto:“Lenta e delicata esplosione”, nel quale ha usato la mostarda. Per Cracco Nicolò deve stare attento perché è giovane e secondo lui inesperto. Il secondo concorrente scelto è stato Fabiano che ha presentato il “Filetto Agitato” utilizzando il wasabi. Il terzo piatto migliore scelto è quello di Viola. “Sapori”, il nome del piatto, si presenta bene esteticamente secondo Joe Bastianich ed ha gusti delicati.

A vincere è stata Viola che, come da tradizione, è andata con i giudici nella dispensa per l’Invention Test.

Invention Test

Viola ha dovuto decidere il piatto da far cucinare ai suoi amici ma non il tema che è stato deciso dai tre giudici: il Gusto! Presentati ai suoi occhi sono stati tre tipi di gusti differenti: l’aspro, il salato e il dolce e Viola ha scelto l’aspro. Inoltre, essendo stata la vincitrice della Mistery Box, Viola avrebbe potuto usufruire della immunità e non cucinare ed invece, nonostante il suo lato timido e timoroso, ha tirato fuori il carattere e ha deciso di cucinare insieme ai suoi compagni nell’Invention Test.

Elimination Test

Il primo piatto assaggiato è stato proprio quello di Viola, “Primavera“. Per Barbieri il piatto è amaro e non rispecchia perfettamente il tema della gara. Dopo il piatto di Viola è toccato agli altri concorrenti. I piatti che hanno maggiormente colpito positivamente i tre giudici sono stati, quello di Giuseppe, “Scorfano tra il dolce e l’aspro”, e quello di Silvana “Ostacolo all’arancia” che riceve le lodi da parte dei giudici. A vincere è stato Giuseppe che potrà formare la sua squadra per la prova in esterna.

I tre piatti peggiori sono stati cucinati da Gabriele, Filippo e Alessandro. Gabriele ha presentato un piatto da dilettante:  il suo “Sformato allo zenzero” è un “cementato” secondo Chef Barbieri, che ha iniziato a tossire durante l’assaggio. Filippo ha presentato un piatto che ha mancato di rispetto: il “Galletto profumato” è crudo e il “non sono qui per rischiare l’stomago o la vita per saggiare i creazioni tue di merda” di Joe Bastianich riassume praticamente tutto. Alessandro ha presentato un piatto con una totale assenza di gusto: gli “Spaghetti gentilmente aspri”  sono un vero disastro tanto che Chef Barbieri li fa assaggiare all’aspirante chef e gli chiede se lui avesse ancora il coraggio di mangiarli.

Gabriele e Alessandro sono stati i due concorrenti a dover abbandonare la MasterClass di MasterChef e, come ha ricordato Joe Bastianich, agli altri concorrenti: “MasterChef è una gara spietata ma è tutto nelle vostre mani”.

Classe 1983. Nonostante gli studi prettamente scientifici, Liceo Scientifico prima e Facoltà di Ingegneria dopo, ho continuato a coltivare quelle che sono le mie vere passioni, facendo emergere, tra le altre cose, un lato artistico. Le mie giornate durano in media 19 ore, escludendo le ore di sonno. Appassionato di tv (talent e reality in primis), serie tv e teatro, ho collaborato con diversi blog televisivi: InsideTv, Magazinet e Teleblog, pubblicando il Volume #0 di "UN ANNO CON IL SERIAL CLUB".