Quelli che il Calcio – Lucia Ocone e il Mangiagender, il nuovo detergente. [Video]

0

Lucia Ocone e il Mangiagender esordiscono a Quelli che il calcio: “Ogni giorno il sudore, lo smog e la diversità attaccano i nostri capi minacciando la sacralità delle nostre famiglie. Ma da oggi non è più un problema perché c’è il Mangiagender”

Ah ah ah ah ah. Non so se è bello iniziare un pezzo ridendo, ma dopo aver visto il nuovo sketch di Lucia Ocone a “Quelli che il calcio” non posso che iniziare così.

[ad id=’26035′]

In un’improbabile televendita troviamo Franca che spiega alla disperata “amica” di colore – che per tutte il tempo chiamerà nei modi più scorretti possibili – le fantastiche qualità del Mangiagender il nuovo prodotto in polvere in grado di sconfiggere la grande piaga del momento: il Gender. “Il Gender, come dimostrano recenti studi dell’Università di Carbonia è capace di rovinare i colletti delle camice, provocare dermatiti, alluce valgo e bruciori”.

Per fortuna la bionda e rassicurante Franca ha il prodotto perfetto per sconfiggere questo terribile nemico capace, inoltre, di minare la sacralità delle nostre famiglie: “Con solo due misurini diluiti in acqua e popper combatti anche lo sporco più ostinato come unto, fucsia e gender. Proteggi la tua famiglia e il tuo bucato dal gender. Mangiagender…la soluzione intelligender“.

Ancora una volta con l’arma dell’ironia e dell’intelligenza Lucia Ocone è riuscita a fotografare l’assurdità della vita reale e di tutte quelle persone che stanno usando la disinformazione per fomentare contro un pericolo inesistente, se non nelle loro menti bigotte e ottuse.

La Ocone non ha mai fatto mistero di essere in prima linea nella battaglia per i diritti civili esponendosi in prima persona in tantissime occasioni.

Quindi oltre a ringraziarla per tutte le risate che mi fa fare le voglio dire Grazie perché come diciamo spesso tra di noi di Dituttounpop “una risata ci salverà” e se proprio non bastasse useremo anche noi due misurini di Mangiagender diluiti in acqua e popper.

Secondogenito e gemelli: questo la dice lunga sul mio carattere. “Ottantologo”, Pop addicted,nel corso degli anni ho collaborato con diverse testate, tra cui L@bel, Progress e Aut. La moda è la mia passione più grande perché è cultura, è visione sociologica della vita e del mondo. La Rete è la mia seconda casa. Sono dieci anni che il mio avatar è Psikiatria80, nome del mio primo blog, ma anche di tutti i miei profili sui tanti social network.