Game of Thrones: l’origine del Credo Militante – Benioff spiega gli eventi del settimo episodio

0
game of thrones

Se state seguendo la quinta stagione di Game of Thrones (in onda ogni lunedì su Sky Atlantic, qui i dettagli sugli orari delle due versioni) avrete sicuramente notato l’importanza crescente del Credo Militante (chiamati Passeri, “Sparrows”), l’organizzazione religiosa che in questa stagione ha un ruolo molto importante. La setta infatti ha l’obiettivo di punire ogni peccato ed è guidata da un uomo chiamato l’Alto Passero. L’autore dei libri, George R.R. Martin ha tratto ispirazione dalla storia europea per scrivere la saga letteraria, e il Credo Militante non è un eccezione.

[adsense]

I Passeri sono la mia versione della chiesa cattolica medievale, ma con qualche svolta fantasy,” dichiara Martin ad EW. “Se si guarda alla storia della chiesa del Medioevo, ci sono periodi con vescovi e papi corrotti da re, e c’è il periodo in cui la chiesa si è divisa, dopo la riforma protestante. Ed è quello che succede nei libri, il primo Alto Passero era corrotto a suo modo, ed è stato ucciso dalla folla durante la rivolta per il cibo. Il secondo, nominato da Tyrion era meno corrotto e non ha lasciato nessun segno, Cersei non si fidava di lui visto che era stato nominato da Tyrion. E adesso Cersei è alle prese con un Alto Passero a capo di una protesta, che serve per far risorgere la fede che è stata distrutta dai Targaryen”.

Sempre via EW arriva un’intervista al produttore della serie David Benioff che parla del settimo episodio della serie andato in onda domenica su HBO, quindi seguono spoiler sull’episodio in questione:

[SPOILER]

Nell’episodio in questione due dei personaggi più importanti della serie tv si sono finalmente incontrati, parliamo di Tyrion Lannister e Daenerys Targaryen. Il produttore David Benioff spiega la decisione, visto che nei libri non è ancora successo:

Siamo molto felici di vedere questi due personaggi insieme per la prima volta,” dichiara Benioff. “Per noi aveva senso farlo, sono i personaggi migliori della serie. […] Non vogliamo fare un adattamento nè di dieci stagioni nè di nove e non abbiamo intenzione di restare a Meereen per altre quattro stagioni. E’ tempo che i due si incontrino, è difficile trovare una spiegazione più articolata alla nostra decisione. Varys ha iniziato la missione di Tyrion e questa finisce a Meereen.

Come anticipato sopra i due personaggi non si sono ancora incontrati nei libri di Martin, quindi è uno di quei casi, già annunciati, in cui la storia della serie supera quella dei libri: “Ci sarà sempre qualche fan secondo cui tutto ciò sia una blasfemia,” aggiunge Benioff. “spero che tante persone siano d’accordo su questo.”

 

 

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it