NBC ordina 10 episodi di Patient Zero – FOX sviluppa il remake di Urban Cowboy e altro

0
patient zero

Sono passate poco meno di due settimane dagli Upfronts ufficiali dove i network hanno annunciato le nuove serie e i palinsesti della prossima stagione televisiva, ma tra i “big five” si sta già pensando ai nuovi progetti per il futuro, ed è il caso di NBC che ha già ordinato per dieci episodi un progetto dello sceneggiatore Graham Moore (The Imitation Game) e diretto da Marc Forster per la Endemol Shine Studios.

[adsense]

Il progetto ancora senza titolo (prima conosciuto con il titolo Patient Zero) è una co-produzione con Sky, che sarà il canale che trasmetterà la serie nel Regno Unito (chissà se anche in Italia). Creata e scritta da Moore, e diretta da Forster, la serie racconterà di un’epidemia che porterà i personaggi a superare i loro limiti, e svelerà la parte peggiore che l’umanità ha da offrire. Quando una donna inizia a soffrire dei primi sintomi, lei e il suo fidanzato si ritroveranno al centro di un epidemia che colpirà tutto il mondo. Allo stesso tempo, un agente del FBI indagerà su un attacco terroristico che prima sembrerà non collegato all’epidemia.

FOX ordina una sceneggiatura di Urban Cowboy

NBC non è l’unico canale ad ordinare nuovi progetti, perchè FOX, anche se più cauta, ha appena ordinato una sceneggiatura del remake del film Urban Cowboy, un film del 1980 prodotto dalla Paramount con protagonisti Debra Winger e John Travolta. Craig Brewer scriverà e dirigerà il potenziale pilot che sarà prodotto dalla Paramount e dalla 20th Century FOX. Il progetto è descritto come una rivisitazione in chiave moderna del film, che raccnta di una coppia di giovani, Sissy e Bud che cercano di realizzare i loro sogni in Texas, la terra dei rodeo e della sporcizia delle raffinerie di petrolio.

Cheerleader Death Squad potrebbe tornare in vita

Parlando di Upfronts non possiamo non riportare la notizia, secondo la quale, il pilot di The CW Cheerleader Death Squad, che non è stato ordinato dal canale, potrebbe tornare in una nuova veste. Sabrina Wind, produttrice del progetto ha dichiarato che ci sono state differenze creative con il canale: “ne siamo stati informati poco prima di iniziare a girare, quindi non abbiamo avuto il tempo di adattare la storia a quello che i vertici di The CW volevano. Ci hanno comunque consigliato di continuare a lavorare al progetto. Marc Cherry ed io stiamo già lavorando per cercare nuove idee.

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it