Progetti futuri: The Residence, un Downton Abbey alla Casa Bianca da Kevin Spacey – Robin Hood e altro

0
the residence

The Residence: un Downton Abbey alla Casa Bianca da Kevin Spacey e Dana Brunetti

Dopo una battaglia tra i vari studios, FOX 21 Television si è aggiudicata i diritti televisivi del libro The Residence di Kate Andersen Brower che parla dei rapporti tra lo staff della Casa Bianca e le famiglie dei presidenti. Il libro sarà adattato in una serie per la tv via cavo americana e sarà prodotto da Kevin Spacey e Dana Brunetti, insieme a Megyn Kelly di Fox News. Andersen Brower, che ha lavorato per CBS New e FOX News, sarà una consulente. Il libro racconta la storia dello staff della Casa Bianca che ha visto passare vari presidenti, da Kennedy a Clinton, da Bush a Obama, insomma è una sorta di Downton Abbey ambientato a Washington D.C. “Non si tratta di fare un ritratto della prima famiglia americana, anzi l’opposto,” dichiara Brunetti. “E’ una storia su coloro che gestiscono ogni giorno la Casa Bianca. Ci sono così tante belle storie da raccontare, penso che ciò possa diventare una serie veramente interessante.

[adsense]

Spacey e Brunetti hanno già esperienza in serie tv ambientate nella Casa Bianca, visto che sono entrambi produttori di House of Cards. Attualmente si sta cercando uno sceneggiatore per il progetto, che sarà proposto alle reti via cavo entro breve termine.

Il crime drama Mr. Postman per la Universal

L’autore e regista David Robert Mitchel produrrà per la Universal Cable Prods. una serie tv crime dal titolo Mr. Postman. La serie seguirà la vita di un postino che indagherà su tutte le famiglie di una cittadina, dopo il verificarsi di strani eventi nel quartiere in cui lavora. Mitchell sarà regista e produttore del progetto insieme a Chris Bender, JC Spink e Jake Weiner. “David è un grande artista che rappresenta una boccata d’aria fresca sia in televisione che nel cinema,” dichiara Dawn Olmstead, presidente di UCP. David Mitchell è l’autore e il regista del film It Follow che, partito con una distribuzione limitata, adesso è distribuito in 1600 cinema ed ha incassato 13.5 milioni di dollari.

Robin Hood torna in televisione grazie alla FremantleMedia

La mania di Robin Hood è destinata ad approdare anche in televisione, dopo l’intenzione di Warner Bros, Disney, Sony e Lionsgate di portare sul grande schermo la storia dell’eroe. La FremantleMedia North America ha acquisito i diritti televisivi della serie di libri dello scrittore inglese Angus Donald dal titolo The Outlaw Chronicles, la storia è versione reinventata della legenda di Robin Hood ambientata durante i regni di Riccardo Cuor di Leone e Re Giovanni. Michael Konyves scriverà l’adattamento che vedrà protagonisti Robin e la sua squadra di fuorilegge nella foresta di Sherwood. La missione di Robin si trasformerà in qualcosa di più grande, nel frattempo dovrà sconfiggere i demoni del suo passato, e proteggere le persone che ama, tra cui Marie-Anne, Contessa di Locksley, l’amore della sua vita. La serie di libri è composta da sei titoli: Outlaw, Holy Warrior, King’s Man, Warlord, Grail Knight e The Iron Castle.

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it