#TCA15: BBC America ordina due serie e ne sviluppa sei

0
bbc america

La rete via cavo BBC America, reduce come immaginiamo dalle ultime settimane di festeggiamenti dopo la prima e agognata nomination agli Emmy di Tatiana Maslany per Orphan Black, sua prima serie originale, al TCA Press Tour estivo ha annunciato di aver ordinato altri due telefilm e di essere in sviluppo per altri sei.

Le due serie tv ordinate sono due drama: Undercover, scritta da Peter Moffat (Criminal Justice) e interpretata da Sophie Okonedo (After Earth), è la storia in sei episodi di Maya, la prima donna di colore a ricoprire il più alto rango pubblico in Inghilterra, la cui vita viene sconvolta quando scopre che il marito Nick (Adrian Lester) le ha mentito per anni; Thirteen ideata da Marnie Dickens e interpretata da Jodie Comer, di cui sono stati ordinati per ora cinque episodi, è la storia di Ivy Moxham, una donna rimasta prigioniera per 13 anni in una cantina che trova finalmente la libertà.

I sei telefilm in sviluppo annunciati al #TCA15 invece sono: Dirk Gently, un adattamento antologico nelle mani di Max Landis (Chronicle), basato sul romanzo umoristico di Douglas Adams Dirk Gently. Agenzia di investigazione olistica e sul personaggio dell’investigatore fin troppo convinto del suo metodo olistico; Moths, prodotto da Tony Wood, è la storia di una giovane spericolata americana finita a Tokyo, in un mondo sconosciuto, antico e poco accogliente, dopo un crimine; The Greater Good di Dana Shapiro (Murderball) racconta la storia di Cora Jones, unica superstite del massacro di Jonestown in cui persero la vita 918 dei suoi compagni di culto, che diventa una predicatrice convinta di essere sopravvissuta per liberare il mondo dai falsi profeti; un telefilm ancora senza titolo del filmaker Sebastián Silva (Nasty Baby) che esplora in modo non convenzionale il folle mondo degli appuntamenti moderni; una noir-otic comedy senza titolo ambientata in un resort degli Anni ’50, scritta da Anders August e prodotta da Michael London (The Illusionist, Sideways), per raccontare la scalata sociale di una disarmante giovane donna, in realtà una pericolosa sociopatica; infine un altro progetto senza titolo di Anna Winger, a metà strada tra un family drama e un telefilm d’avventura, è un affresco della Berlino di oggi, una città utopica in cui due mondi si scontrano e si cercano, senza forse mai trovarsi davvero.