The Knick, su SkyAtlantic HD Steven Soderbergh rinnova i medical drama

0

clive-owen-the-knickMartedì 11 novembre SkyAtlantic HD aggiunge un nuovo pezzo pregiato alla sua collezione di prodotti di qualità, arriva in prima tv la prima stagione di The Knick, la serie di Steven Soderbergh con Clive Owen andata in onda questa estate su Cinemax negli USA.

La serie è stata presentata in anteprima allo scorso Festival del cinema di Roma, quasi a voler certificare l’assoluto superamento del confine tra serialità e cinema. Rispondere alla domanda se The Knick è cinema che si fa tv o tv che si fa cinema è un pò come voler risolvere l’antico enigma se è nato prima l’uovo o la gallina. In fondo dipende dai punti di vista e continuare con il gioco dell’inseguimento tra i due media, francamente è inutile e superato. Restando al caso di The Kinck, la serialità, le dieci puntate che diventeranno venti il prossimo anno visto che ci sarà una seconda stagione, rende perfetto quello che sarebbe stato un ottimo soggetto per un buon film.

The Knick Foto
[adsense]

Siamo a New York nel 1900, una città complessa e variegata, divisa tra ricchi e poveri, bianchi e neri, pervasa ancora da una forte componente di razzismo presente a tutti i livelli della società. Violenza, criminalità e la droga dilagano e non risparmiano nessuno, compreso il protagonista il chirurgo dott. John Thackery, magnificamente interpretato da Clive Owen, dipendente dalla cocaina. Thackery usa la droga come stimolo per la mente, per riuscire a non dormire e essere sempre attivo, giorno e notte. Per soddisfare la sua sfrenata ambizione di alzare l’asticella della medicina.

THE KNICKIl Knickerbocker Hospital, chiamato comunemente The Knick, è l’altro protagonista della serie. E’ l’ospedale al centro delle vicende, un primordiale Seattle Grace di Grey’s Anatomy, in cui, con le dovute proporzioni, non mancano amori e relazioni tra un’emergenza e un’altra. Il The Knick sopravvive grazie ai suoi finanziatori, in particolare alla famiglia Robertson con la figlia del patriarca Cornelia, direttamente coinvolta nelle attività e artefice dell’arrivo nello staff di un chirurgo di colore, figlio della servitù di casa Robertson con cui la ragazza è cresciuta. L’ingresso nello staff di un ospedale bianco di un dottore nero, crea non pochi problemi sia tra i pazienti che tra gli stessi dipendenti dell’ospedale.

 

Scoperte mediche, differenze razziali e integrazioni, droga e criminalità, drammi familiari e relazioni interpersonali, sono al centro delle vicende di The Knick, magistralmente raccontate da una sceneggiatura che tratteggia al meglio ogni singolo personaggio, ma soprattutto dirette dalla mano sicura di Soderbergh. Il regista di tanti film, come Dietro i candelabri, Magic Mike, Contagion, Ocean’s Eleven/Twelve/Thirteen, Erin Brokovich, Traffic, Sex, Lies, and Videotape, ha diretto ognuno dei dieci episodi che compongono la serie, una novità nel panorama seriale americano ma la sua impronta è fondamentale per dare un’identità definita alla serie. Ascoltiamo spesso i dialoghi dei protagonisti osservando un dettaglio di un’operazione chirurgica, e vi anticipiamo che alcune scene non sono proprio adatta a stomaci deboli, o osservando le reazioni di personaggi che fanno da contraltare ai protagonisti. In questo modo anche noi spettatori entriamo all’interno della storia, siamo uno dei personaggi nella sala operatoria, siamo al fianco del protagonista in un bordello o sofferente nel letto di casa. The Knick non è una serie semplicemente da guardare, ma da vivere dal primo all’ultimo minuto.

The Knick debutta su SkyAtlantci HD dall’11 novembre con un doppio episodio, oltre ai vari skygo, on demand, sky online, Sky Atlantic HD regala la visione del primo episodio gratuitamente in streaming sul proprio sito. 

SkyAtlantic Streaming The Knick
[adsense]

 

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it