CBS al TCA17: aggiornamenti sulla stagione 11 di The Big Bang Theory

the big bang theory stagione 11

CBS al TCA17: The Big Bang Theory e il possibile rinnovo per l’undicesima stagione

Uno dei rinnovi più chiacchierati e attesi (o temuti) di quest’anno è sicuramente quello di The Big Bang Theory, la sitcom di CBS giunta alla decima stagione, poiché il maxi rinnovo di tre anni si conclude quest’anno, costringendo il network dell’occhio a stipulare un nuovo accordo con Warner Bros. Television, che produce lo show.


“Stiamo negoziando” ha dichiarato il presidente di CBS Entertainment Glenn Geller a Deadline durante il TCA Press Tour invernale. Come l’ultima volta, rete e studio di produzione dovranno negoziare un nuovo accordo fra di loro prima di iniziare a parlare con il cast (che non è stato ancora contattato in merito e al momento gli interpreti di Sheldon, Leonard e Penny percepiscono la cifra stratosferica di 1 milione di dollari a episodio, e per ottenerlo, lo ricordiamo, fecero slittare di poco l’inizio delle riprese della stagione 8). “Si tratta di business come al solito, ma siamo cautamente ottimisti”, ha infine detto Geller.

The Big Bang Theory resta la serie più vista in chiaro della tv in chiaro americana, oltre al successo a livello mondiale che continua a ottenere, e c’è in produzione anche lo spin-off sulla gioventù di Sheldon, che potrebbe favorire il rinnovo.

Come riporta invece Variety, Geller ha dichiarato che vogliono negoziare una nuova stagione con tutti e tre i principali protagonisti (Jim Parsons, Johnny Galecki e Kaley Cuoco), e francamente pare improbabile uno scenario futuro diverso per la sitcom. Inoltre in syndication ormai il prezzo degli episodi è sempre uguale, quindi la Warner Bros. continua a ottenere gli stessi profitti per lo show, dando meno spazio di manovra agli attori per chiedere un altro aumento di stipendio.