Che Tempo Che Fa, Luciana Littizzetto nella puntata di ieri, 6 marzo 2022

Luciana Littizzetto Che Tempo che fa
- Pubblicità -

Che Tempo Che Fa video Luciana Littizzetto nella puntata di ieri domenica 6 marzo 2022. Lettera a un soldato ucraino

Domenica 7 marzo 2022 su Rai 3 è andato in onda un nuovo appuntamento con Che Tempo Che Fa, dedicato anche questa settimana interamente al conflitto in Ucraina. Non poteva mancare Luciana Littizzetto seduta sulla scrivania di Fabio Fazio, a parlare degli eventi della settimana. “Un compito difficile” esordisce lei sottolineando quanto sia complicato alleggerire il racconto della guerra “per questo ti ringraziamo” commenta Fabio Fazio.

Luciana Littizzetto ieri a Che Tempo Che Fa ha quindi provato a portare un pizzico di allegria partendo dalle buone notizie della settimana “i detriti del missile che si è schiantato sulla Luna non ci sono caduti in testa! alè”, visto il periodo mancavano solo loro. “Anche il meteorite è passato ma non ci è caduto in testa!” ribadisce Luciana. Poi parla della settimana della Moda, mostrando alcuni capi maschili come i pantaloni bagnati sul davanti. Poi parla dei giornalisti al freddo per raccontare la guerra e mostra Philip Crowther il giornalista che fa collegamenti in 6 lingue.

Lettera a un soldato ucraino

Momento centrale di tutto il suo intervento è stata una commovente lettera a un soldato ucraino ideale: “Caro Dimitri, caro Ivan, caro Oleg, caro Pavel, caro Yuri. E ci metto dentro anche caro Vladimir perché in tutta la Russia ci sarà pure un Vladimir normale. Caro Misha ti scrivo dall’Italia il paese che conoscerai per la pizza, il calcio e per il programma in cui ci prendete per il cul* ha capodanno. Io non ti conosco, ma mi basta guardare la tua barbetta rada e la divisa troppo grande che in te rivedo mio figlio e tutti i nostri figli. Caro Boris so che hai paura e ti senti perduto, ma sappi che tu non hai colpa, hai 20 anni, ti han messo un fucile in mano e ti han mandato in un posto che non sai manco dov’è, pedina di una partita a scacchi a cui nemmeno pensavi di giocare.

Ti abbiamo fregato. Noi adulti lo facciamo spesso e ora lo stiamo facendo con la guerra che è il modo più infame. Perché alla tua età, a 20 anni, caro Vania dovresti essere in giro con l’Erasmus, a stapparti una birra con l’accendino e a limonare sulla Rambla, a sederti con tutte le scarpe sugli schienali delle panchine per farti mandare affanculo da quelle come me. Dovresti andare a farti scoppiare le orecchie dalla musica ai concerti, disegnare come uno scemo con la pipì sulla neve. Sparare sì, ma alla sagra della scrofa della steppa per vincere il peluche alla fidanzata…. […] Caro Dorian. Io non ti conosco, ma potrei essere tua madre, Filippa tua zia e Fabio tuo nonno che ha esagerato con la vodka. Ti ho fatto ridere? Son contenta. Perchè risate e guerra sono nemici naturali, e dove c’è uno non può esserci l’altra.

Clicca qui per guardare il video completo del monologo di Luciana Littizzetto su RaiPlay.

Dove guardare in streaming?

Se ti sei perso la puntata di ieri di Che Tempo che Fa, la RAI distribuisce i suoi programmi televisivi nel suo servizio streaming on-demand che si chiama Rai Play. Sul sito trovate tutte le puntate dei programmi che vanno in onda nelle reti RAI, da vedere con meno pubblicità e quando vuoi, usando qualsiasi dispositivo. Sono disponibili anche le app per smartphone, tablet e alcune smart tv e per Amazon Fire Stick.

- Pubblicità -