Le Iene, don Pietro Savastano e la vera Gomorra, lo scherzo a Fortunato Cerlino

Le Iene e lo scherzo a Fortunato Cerlino: don Pietro nella vera Gomorra

Fortunato Cerlino nel mirino de La Iena Mitch, il don Pietro Savastano di Gomorra alle prese con una situazione reale, tra droga, carabinieri e prostituzione. Dalla realtà alla finzione il tutto su un treno in movimento, come sarà don Pietro nella vita reale?

Fortunato Cerlino deve andare da Roma a Milano per intervenire a Radio 105 e con la complicità del conduttore della radio, gli viene organizzato uno scherzo terribile sul treno dove si ritrova seduto accanto a un pappone e alla sua escort e a un signore straniero che non parla l’Italiano.

A un tratto la escort, mentre il pappone è distratto, gli passa un pizzino “La persona di fronte a me è pericolosa e mi controlla. Ho paura”. Inizia da qui il vero e proprio esperimento che Le Iene hanno pensato per Fortunato Cerlino. Come reagirà l’attore che interpreta don Pietro Savastano di Gomorra ritrovandosi tra un’escort e il suo pappone?


Tutto precipita quando la ragazza gli chiede di consegnare un regalo al fratello. Cerlino accetta, ma non sa che si trasformerà in un corriere della droga. Nel regalo infatti c’è cocaina. Ospite di Barty, nostro complice, negli studio di Radio 105, l’attore decide di mettersi in contatto con il fratello della ragazza e fissa un appuntamento, ovviamente non sapendo in cosa stava per imbattersi.

Pochi istanti dopo averlo incontrato scatta poi il blitz dei carabinieri che con un cane antidroga fanno fiutare il robottino e il suo contenuto. Dopo un interrogatorio in cui per continuare lo scherzo i finti carabinieri nè lo riconoscono nè credono alla sua versione, mentre Fortunato inizia a infastidirsi, Le Iene rivelano che è uno scherzo o per meglio dire un “esperimento” (perchè gli Scherzi sono di Scherzi a parte).

Clicca qui o sull’immagine per vedere il video di don Pietro e la vera Gomorra