Le Parole della Settimana gli ospiti di sabato 8 maggio su Rai 3

le parole
- Pubblicità -

Le parole della settimana sabato 8 maggio su Rai 3, ospiti e argomenti della puntata

Dopo la pausa del 1° maggio torna Le Parole della settimana per proseguire il racconto dell’Italia e del mondo con Massimo Gramellini attraverso il linguaggio, nella nuova puntata di sabato 8 maggio su Rai 3 (anche in streaming su RaiPlay), saranno ospiti Simone Cristicchi e Aldo Cazzullo. Appuntamento dalle 20:20 preceduto da una puntata di Blob dedicata a Raoul Casadei dal titolo Tutto Liscio.

Le Parole della settimana è caratterizzato dal collaudato alternarsi di ospiti noti e non per scoprire, approfondire, comprendere, e spingere a riflessione sui principali fatti della settimana che va a concludersi. Il tutto con alcune presenze fisse già diventate cult come il momento del professore Vecchioni in apertura di trasmissione. Alla fine del programma Massimo Gramellini chiude con il suo monologo Buonasera.

- Pubblicità -

Gli ospiti di sabato 8 maggio

L’appuntamento di sabato 8 maggio de Le Parole della settimana si apre con Roberto Vecchioni che dedicherà il suo spazio ai paradossi e a una mico-lezione sul famoso Daje utilizzato da Mourinho al momento del suo annuncio da allenatore della Roma e non compreso dai giornalisti inglesi. A giocare alla sfida enigmistica di sarà Mario Tozzi per lanciare la puntata di Sapiens in onda subito dopo.

Ospiti della trasmissione Simone Cristicchi, autore del libro “Happynext. Alla ricerca della felicità” nel quale racconta il suo viaggio alla scoperta dello stato d’animo positivo, Aldo Cazzullo, firma del Corriere della Sera e autore del libro “Le Italiane”, lo scrittore Erri De Luca con il quale si commenteranno i titoli dei giornali della settimana e l’immunologa Antonella Viola per gli ultimi aggiornamenti sull’evoluzione della pandemia e della vaccinazione; Francesca Fioretti, autrice del libro “Io sono più amore. Un canto di forza, dolore e rinascita” e compagna di Davide Astori, il Capitano della Fiorentina morto per problemi cardiaci nel marzo 2018.

E poi torna Veronica Pivetti che nel suo monologo parlerà della  Malattia della bella addormentata, un progressivo ma rapido isolamento che porta ad un sonno profondo che colpisce spesso i figli dei rifugiati spettatori di scene terribili, vittime di eventi traumatici come il respingimento della domanda di asilo che, di fatto, nega loro la possibilità di una vita nuova. Saverio Raimondo porterà la sua satira tagliente mentre Jacopo Veneziani in occasione dei 200 anni dalla morte di Napoleone farà un viaggio sull’evoluzione della figura dell’imperatore nel corso del tempo.

- Pubblicità -