Nord Corea – La Dinastia Kim il giovedì su National Geographic

Nord Corea la dinastia dei Kim
Former NBA star Dennis Rodman with his unlikely friend, Kim Jong-Un, the leader of North Korea. (Prince Marketing Group c/o Christopher Volo)

Nord Corea La Dinastia Kim su National Geographic

La straordinaria storia dell’unica dinastia comunista al mondo. National Geographic (Sky, 403) presenta NORD COREA: LA DINASTIA KIM, in onda dal 15 novembre il giovedì alle 20:55.

Esistono due versioni della storia della famiglia che da decenni governa la Repubblica Democratica Popolare di Corea, come il regime preferisce definirla. Una può essere ricostruita attraverso i dati dell’intelligence, le testimonianze dei diplomatici, dei rifugiati e dei disertori del regime e le osservazioni, per quanto parziali e circoscritte, di chi ha avuto la possibilità di visitare la Corea del Nord. La seconda è invece la storia “ufficiale”, scritta e costruita da Pyongyang per la stampa nordcoreana e internazionale. Un mix di leggenda e mito. Nord Corea: la dinastia dei Kim mira a combinare queste due storie.

In molti hanno sentito parlare per la prima volta del leader della Corea del Nord Kim Jong solo pochi anni fa. Ma per comprendere veramente il suo ruolo nella storia del suo Paese è necessario andare indietro di almeno 70 anni, quando prima suo nonno e poi suo padre salirono al potere.

Nord Corea: la dinastia dei Kim è la storia in 4 episodi di un guerrigliero che riesce a prendere il controllo di un paese alla disperata ricerca di un leader e di una dinastia. La serie ricostruisce il potere di una famiglia e le oscure dinamiche dietro la relazione tra un padre, un figlio e un nipote, attraverso testimonianze dirette e filmati d’archivio.

I momenti più significativi della storia della famiglia Kim sono stati ricostruiti grazie a oltre 30 testimonianze dirette e rare interviste. Tra queste quella a Shin Jyeung-Kyun – figlio del regista sud coreano rapito insieme all’ex moglie per dare nuovo vigore al cinema di propaganda del regime – e quella aChoi Jae Wook – addetto stampa del presidente sud coreano. Fondamentali anche le testimonianze del colonnello Victor Vierra – di stanza nella zona demilitarizzata al tempo degli “omicidi con l’ascia” nell’agosto del 1976, quando due ufficiali dell’esercito statunitense furono uccisi dai soldati nord coreani – di Ko Young-Hwan – interprete di Kim Il Sung -di Michael Yi esperto di interrogatori per la CiA –  di Kim Hyun Hui ex agente di spionaggio della Corea del Nord e autrice dell’attentato al volo 858 della Korean Airline Flight – e di Dennis Rodman star americana del basket intervistato sul suo rapporto con l’attuale leader Kim Jong Un.

Sono circa 400 le ore di filmati d’archivio che sono state esaminate e assemblate per realizzare la serie. Tra questi film d’epoca e interviste video come quella a Kim Jong Nam, il figlio maggiore di Kim Jong Il.

Nord Corea La Dinastia Kim – Gli episodi

Episodio 1 Il Regno dei Kim

Nel 1912, in un piccolo villaggio fuori Pyongyang, nasce Kim Il Sung. Da guerrigliero di un’unità anti-giapponese, Kim Il Sung sale al potere, prende il completo controllo del suo paese e si autoproclama dio agli occhi del suo popolo. Questo episodio ricostruisce i primi giorni al potere, l’inizio alla guerra di Corea, l’impiego dei campi di prigionia per gli avversari interni, il tentato omicidio del presidente della Corea del Sud, fino alla pericolosa “politica del rischio calcolato” che Kim Il Sung porta avanti con gli Stati Uniti d’America quando ferma un nave da guerra americana – la USS Pueblo – facendo prigionieri il suo equipaggio o ancora con i famigerati “omicidi con l’ascia” nella zona demilitarizzata.

 Episodio 2 Figlio Divino

Questo episodio ripercorre il declino di Kim Il Sung e l’ascesa di suo figlio, Kim Jong Il, successore quanto mai differente dal padre. Non è un militare, è ossessionato dal cinema, in particolare dai film di James Bond e usa la propaganda per ottenere approvazione e potere. A lui sono riconducibili il rapimento del regista Shin Sang Ok e della ex moglie e attrice Choi Eun Hee, il tentato omicidio del presidente della Corea del Sud e la campagna di terrore che porta all’attentato di Kim Hyon Hui alla Korean Airline.

Episodio 3 Progetto Nucleare

La fine della Guerra Fredda, segna per la Corea del Nord anche la fine dell’appoggio sovietico che aveva letteralmente sostenuto il paese per quasi mezzo secolo, sia in termini di sicurezza che economici. Quando Kim Jong Il prende il pieno controllo del paese, dà il via ad un programma nucleare e quando poi la crisi economica colpisce la Corea del Nord, il governo fa falsificare banconote da cento dollari e impianta fabbriche di metamfetamina e altri narcotici. Kim Jong Il assume uno chef personale e ospita sontuosi banchetti mentre il paese lotta contro la fame.

Episodio 4 L’ascesa di Kim Jong Un

Nel 2011 muore Kim Jong Il. Suo figlio, Kim Jong Un prende il potere all’età di 28 anni, per consolidare la sua posizione fa uccidere lo zio e il fratellastro e inizia un braccio di ferro con gli Stati Uniti minacciandoli con le armi nucleari fino allo storico vertice del 2018 con il presidente Trump. L’episodio racconta inoltre l’incredibile storia dell’inaspettata amicizia di Kim Jong Un con la star NBA Dennis Rodman.

Siamo la redazione di dituttounpop... Lo sappiamo, sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Per sapere chi siamo c'è la pagina "Chi Siamo" sopra nel menù, o in fondo... facile vero? Ci trovate anche sui social. Ciao.