Home SERIE TV Recensioni Emergence, il nuovo mystery di ABC dal 6 gennaio su Fox Italia

Emergence, il nuovo mystery di ABC dal 6 gennaio su Fox Italia

- Pubblicita -

Emergence: la serie tv mystery con Allison Tolman dal 6 gennaio ogni lunedì alle 21:00 su Fox

Una serie tv che all’inizio ha rischiato di non nascere perchè proposta prima a NBC, che l’ha scartata e poi “salvata” da ABC che tramite ABC Studios produceva la serie. Si tratta di Emergence che contro ogni sorte è nata, probabilmente per vivere una vita breve. La prima stagione della serie è composta da 13 episodi, e sul futuro ABC non si è ancora espressa, rimandando la decisione a maggio.

In attesa di un verdetto sul suo destino (previsione: Luna Nera all’orizzonte), Emergence arriva in Italia in prima visione su FOX (canale 112 di Sky), dove andrà in onda ogni lunedì alle 21:00 per 13 settimane. A seguire potete guardare i primissimi minuti del pilot:

Emergence, la trama

Emergence è ambientata a Long Island, New York, dove il capo della polizia locale, Jo Evans, indaga su quello che sembra un misterioso incidente aereo. L’unica testimone è una ragazzina che però non ricorda nulla né dell’incidente né della propria identità. Presto Jo si renderà conto che la ragazzina è in pericolo e che qualcuno le da la caccia. Allo stesso tempo strani fenomeni elettrici e forze inspiegabili lasciano intendere che la piccola è al centro di un mistero molto più grande. Chi sono e cosa vogliono davvero le persone che cercano Piper? Perché la ragazzina non ricorda nulla del suo passato? Ma soprattutto, cosa vuole Piper da Jo? La chiave di tutto sembra essere proprio l’identità della misteriosa bambina che ha portato dentro casa sua: proteggerla, sarà solo l’inizio.

Emergence, le nostre prime Impressioni

Guardando i trailer di Emergence, l’impressione è quella che ci si troverà davanti uno di quei mystery drama, che vanno in onda in estate tanto per riempire un palinsesto vuoto e che guardi perchè non sai cosa guardare (o almeno fino a qualche anno fa era così). Ma c’era Allison Tolman che vive ancora di rendita di fama acquisita nella prima stagione di Fargo, per questo motivo ho deciso di provarla. Il risultato è esattamente quello che mi aspettavo: un mistery drama piatto che vive l’ansia da prestazione, che mette sul piatto così tanti elementi che hanno lo scopo di incuriosirti, ma se si guarda alla sostanza in realtà non c’è niente di così interessante da scoprire, niente di nuovo almeno.

- Pubblicita -

Allison Tolman si è spenta, ha un personaggio normale privo di personalità, di espressione, è il classico ruolo da poliziotto noioso che si ritrova tra le mani un caso esplosivo. In un periodo come questo in cui l’offerta televisiva è esplosa, la prima cosa che una serie deve fare una serie è catturarti e Emergence non ha questa caratteristica, anzi solleva un grosso dubbio: una serie normale come Emergence, quanto potrà durare? 10 episodi? 12? Perchè l’impressione è che Emergence sia già partita stanca, col fiatone. A voi il compito di scoprire se vi interessa proseguire. Voto 5.5 – Davide Allegra

Emergence

C’è il mistero di fondo, l’aspetto familiare “alla ABC” (anche se la serie inizialmente doveva andare su NBC), la bambina misteriosa che potrebbe essere tanto vittima quanto carnefice, l’aggiunta sci-fi nel tutto, eppure manca quel qualcosa per catturarti del tutto. Ma personalmente non mi sono annoiato e Allison Tolman mi piace dai tempi di Fargo e qui fa di nuovo la poliziotta furba (anche se in questo caso è aiutata da tutti e non c’è conflitto con colleghi maschi o con l’ex marito, tutti sembrano aiutarla e basta a parte i “misteriosi cattivoni là fuori”. E fa anche la madre amorevole che le riesce davvero bene. Anche qui però dovranno darsi tutti una svegliata nei prossimi episodi, altrimenti la vedo durissima. Voto 6.5 – Federico Vascotto

Emergence

Due anni fa Fazekas e Butters si presentavano su ABC con Kevin Probably Saves the World una serie tv complicata fin dal titolo, ma che aveva il merito di provare la via del mystery soprannaturale infarcito di elementi comici con un personaggio/eroe altamente improbabile. Quest’anno ci riprovano con un progetto prodotto da ABC ma inizialmente e, in modo del tutto incomprensibile, sviluppato per NBC, che non necessita di una serie di questo tipo, e ripreso quindi da ABC.

- Pubblicita -

Il problema di Emergence è che prende l’idea di base della serie di due anni fa (l’arrivo nella notte di un elemento misterioso e una presenza che resta attaccata al protagonista) rigirandolo in una chiave più seriosa, meno procedurale, convintamente mystery. L’unico elemento che si salva di Emergence è Alison Tolman ormai incastrata nei ruoli a metà tra il comico e il drammatico e soprattutto la bambina, che però a tratti sembra ricordare troppo Eleven di Stranger Things.

Il pilot finisce per essere un gran frullato di robe già viste, senza picchi e senza qualità eccessiva. Andando avanti negli episodi successivi la serie non migliora, si avvolge su se stessa provando a fondere il mistero con le vicende personali della protagonista ma fallendo l’obiettivo. Una serie che sarebbe stata cancellata anche quando c’erano meno serie tv in circolazione. Voto 5 Riccardo Cristilli

Il cast

  • Allison Tolman è Jo Evans, il capo della polizia che ha appena divorziato, ha una figlia che si chiama Mia, e prenderà con se questa bambina che ritrova vicino al luogo in cui c’è stato un incidente.
  • Alexa Swinton è Piper, la bambina misteriosa che andrà ad abitare con Jo.
  • Owain Yeoman è Benny Gallagher, un giornalista che lavora per Reuters.
  • Ashley Aufderheide è Mia Evans, la figlia di Jo.
  • Robert Bailey Jr. è Chris Minetto, un agente della polizia, collega di Jo.
  • Zabryna Guevara è la dott.ssa Abby Fraiser, una pediatra e migliore amica di Jo.
  • Donald Faison è Alex Evans, l’ex marito di Jo.
  • Clancy Brown è Ed Sawyer, un ex pompiere, padre di Jo che sta combattendo contro il cancro, causato dalle inalazioni di amianto durante gli attacchi dell’undici settembre.
  • Terry O’Quinn è Richard Kindred, un’affascinante ma spietato miliardario a capo della Augur Industries, un’azienda che ha dei piani segreti.
  • Gia Crovatin e Quincy Dunn-Baker interpretano Caitlyn e Freddie Martin, due persone che dicono di essere i genitori di Piper.
- Pubblicita -
Davide Allegra
5.5
Federico Vascotto
6.5
Riccardo Cristilli
5

Riassunto

Emergence è una nuova serie tv mystery con Allison Tolman che va in onda ogni lunedì su FOX (Canale 112 di Sky). E' quel tipo di serie tv che si può guardare mentre stiri, in metro. E' una serie tv che parte già stanca e ha bisogno del colpo di scena del secolo per risollevarsi, e siamo ancora al pilot...
Redazione
Siamo la redazione di dituttounpop... Lo sappiamo, sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Per sapere chi siamo c'è la pagina "Chi Siamo" sopra nel menù, o in fondo... facile vero? Ci trovate anche sui social. Ciao.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Si parla di serie tv, arriva ogni sabato, ed è gratis!