Stasera Casa Mika – Uno show tra leggerezza e grandi messaggi.

Stasera Casa Mika Prima Puntata – Uno show tra leggerezza e grandi messaggi. Il monologo sulle parole e dislessia e l’esibizione sulle note di “Hurts” con il coro delle voci bianche.  

Mika è tornato in tv e il risultato non è per niente #MikaMale! Il web ha promosso in pieno lo show della popstar che, nel corso degli anni, ha saputo conquistare grandi e piccini con la sua verità e semplicità.


La prima puntata di Stasera Casa Mika è scivolata via come se niente fosse. Uno show leggero, con un linguaggio moderno, una scenografia semplice ma immediata, un grande palco e sopratutto grandi nomi del panorama musicale italiano e internazionale, alternati sapientemente con attori italiani che si son prestati per mandare messaggi importanti alla platea che, questa sera ha deciso di seguire lo Show su Rai2.

Il primo ospite è stato Malika Ayane, poi è stata la volta di Francesco Renga, Sting, che ha parlato della riapertura del Bataclan di Parigi, Renzo Arbore, LP, Marco Giallini, Gianmarco Tognazzi e Francesco Montanari che hanno reinterpretano una scena de Il Vizietto e, la buona notte, nel lettone matrimoniale, ci è stata augurato con Benji & Fede. La sigla finale, sulle note di “I Will Survive” di Gloria Gaynor ha visto Mika alzarsi dal letto matrimoniale e, circondato da una grande folla, si è messo a ballare.

La struttura dello show ricorda i vecchi varietà della Rai. Tanti momenti diversi, senza un filo conduttore ma che tiene lo spettatore incollato alla poltrona/sedia di casa per quasi tre ore, merito questo anche dei blocchi pubblicitari mai troppo invasivi e insistenti.

cxvus2nwiaaaju0E’ uno spettacolo leggero, scritto in maniera leggera ma da grandi mani, perché i messaggi di riscatto, giustizia, amore e musica, e le idee, seppur importanti, ci sono stati presentati in maniera naturale, facendoci perdere completamente tra le stanze della meravigliosa #CasaMika

Su Twitter lo show, per tutta la serata, ha mantenuto la prima posizione. E’ stato, nonostante la partita #ItaliaGermania, #LeIeneShow e #HKIta, il programma più commentato della serata registrando commenti positivi.

Stasera Casa Mika – Il monologo sulle parole e dislessia e l’esibizione sulle note di Hurts con il coro delle voci bianche.  

“Il mio linguaggio è quello della musica.
Con le parole ho combattuto.
Ho fatto la guerra specialmente da bambino perché ero dislessico.
Le lettere scappavano da tutte le parti e non sapevo metterle in file.
E’ per questo che so quanto sono importanti le parole.
Le parole sono il nostro modo di conoscere e di farci conoscere.
Fanno nascere il dialogo, formano le storie, fanno incontrare le persone, le fanno innamorare, le fanno odiare.
Le parole fanno scoppiare le guerre e sempre la parole fanno tornare la pace.
Sono la nostra merce di scambio con gli altri, la nostra moneta.

A volte ci fanno ridere e a volte ci fanno piangere come stupidi.
A volte ci accarezzano come il vento, a volte ci fanno male.
A volte ci fanno male, parole gentili come un fiore o pesanti come un pugno in faccia. Bisogna stare molto attenti alle parole, sono potenti…tanto potenti bisogna usarle con cura e sceglierle una per una.

E quando la parole non ci sono o non ci possono essere, perché parliamo lingue differenti o perché non parliamo, ci sono i gesti, i sorrisi, le mani.
Le parole sono un ponte.
Un vecchio ponte pericolante in mezzo ad un bosco.
Il ponte è lì da tanto tempo.
Io sono qui. Tu sei dall’altra parte e camminiamo piano piano. Uno verso l’altro. 
con la parole, un po’ armati e un po’ indifesi e ci incontriamo”.