The Good Doctor su Rai 1 il chirurgo con la sindrome del Savant dal creatore di Dottor House

stasera in tv martedì 14 agosto

The Good Doctor su Rai 1 dal 17 luglio

Il creatore di Dottor House David Shore, torna in tv con The Good Doctor adattamento americano di una produzione coreana. Al centro della serie tv c’è un nuovo dottore sui generis ma questa volta non è lo scorbutico House interpretato da Hugh Laurie ma il tenero Shaun Murphy interpretato da Freddie Highmore. 

The Good Doctor arriva su Rai 1 da martedì 17 luglio in prima serata con ben tre episodi, in prima tv assoluta. Higmore passa dallo psicopatico Norman Bates a Shaun Murphy medico affetto dalla sindrome di Savant, una disabilità ad alto funzionamento, mantenendo quello sguardo impenetrabile, imperscrutabile, indefinibile e assolutamente credibile in entrambi i ruoli. L’arrivo del dottor Murphy, di fatto un autistico chiamato ad operare come chirurgo, scuote il Sant Josè Bonaventura ospedale in cui è primario il suo mentore interpretato da Richard Schiff.

I tre episodi a serata decisi da Rai 1, rischiano di penalizzare il racconto di Murphy, ripetitivo nella formula procedurale e che rischia di stancare in 3 ore di messa in onda, decisamente più godibile nel formato americano classico con un episodio a settimana. L’eccessivo carico di buoni sentimenti, condensate in tre ore di prima serata, possono compromettere la godibilità italica di un prodotto che fa bene al cuore e allo spirito di chi lo guarda, ma che in dosi eccessive può diventare melenso.

In ogni puntata vediamo Murphy e i colleghi alle prese con due o più casi complicati (in pieno stile House) risolti frequentemente da un colpo di genio di Murphy: i suoi collegamenti mentali vengono spesso resi graficamente sullo schermo per permettere allo spettatore di comprenderli nel migliore dei modi. In parallelo Murphy deve affrontare i propri problemi personali e imparare a vivere insieme agli altri.

Attraverso una serie di flashback, fin dal pilot scopriremo la storia di Shaun, il suo passato, ma anche il suo presente fatto di un’indipendenza da conquistare e un lavoro da gestire e mantenere. Non sarà facile per Shaun e il suo mentore, superare le diffidenze di colleghi e pazienti ma nel corso delle puntate, il dottor Murphy mostrerà tutto il suo valore e un lato tenero che lo farà entrare immediatamente nel cuore degli spettatori.

Nel cast di The Good Doctor troviamo Antonia Thomas, Nicholas Gonzalez, Chuku Modu, Hill Harper, Richard Schiff e Beau Garrett.

The Good Doctor i tre episodi del 17 luglio su Rai 1

Nel primo episodio, “Un genio silenzioso”, Shaun Murphy lascia il Wyoming, dove ha vissuto un’infanzia travagliata, per trasferirsi in città a fare il suo tirocinio presso il  prestigioso dipartimento di chirurgia del San Jose St. Bonaventure Hospital. Brillante, intuitivo, onesto e diretto, dovrà sfidare lo scetticismo dei suoi colleghi.

Nel secondo, “Un lavoro sporco”, in ospedale arriva una donna con forti dolori addominali. La TAC evidenzia la presenza di un tumore maligno che aderisce alle arterie rendendone l’operazione quasi impossibile. Shaun suggerisce a Claire e Jared di asportare uno dei reni per avere una visuale sufficiente a rimuoverlo.

Nel terzo episodio, “Il dono di Oliver“, Claire e Shaun vengono mandati da Melendez presso un altro ospedale a ritirare un fegato da trapiantare.  La donna cerca in vari modi di comunicare con Shaun senza esito fino a quando non capisce che il ragazzo non ama rispondere alle domande.