AC/DC: il processo di Phil Rudd e la partecipazione di Brian Johnson a “Hollywood Vampires” di Alice Cooper

0
AC/DC, Phil Rudd, Hollywood Vampire, Alice Cooper, Brian Johnson

AC/DC: Phil Rudd si è dichiarato colpevole di minacce e di detenzione di stupefacenti, mentre Brian Johnson si unisce al progetto “Hollywood Vampires” di Alice Cooper

Phil Rudd, che al momento è stato sostituito nella band da Chris Slade, è sotto processo da un po’ per aver minacciato di morte un uomo che lavorava per lui e la figlia, inoltre quando la polizia è andata a casa sua il rocker è stato beccato con delle sostanze stupefacenti illegali. Il 21 aprile Rudd è comparso in tribunale e nell’udienza si è dichiarato colpevole delle accuse mosse a suo carico.

Phil Rudd si è dichiarato colpevole di minacce di morte e di possesso di stupefacenti e per tutto il tempo dell’udienza non ha detto altro e non ha voluto rispondere a nessun giornalista dopo. La sentenza finale è stata fissata per il 26 giugno e il batterista rischia qualche anno di carcere, a questo punto sarebbe difficile per l’uomo tornare a suonare con gli AC/DC.

Mentre Rudd si prepara per il processo un altro membro degli AC/DC è sotto i riflettori, infatti Brian Johnson si è unito al progetto di Alice Cooper, che prevede l’uscita dell’album “Hollywood Vampires” accreditato a una omonima superband costituita da Alice Cooper, Johnny Depp e Joe Perry.
Il disco è dedicato a “tutti gli amici che abbiamo perduto negli anni a causa dell’alcol e delle droghe”. In questo album potrebbero far parte anche canzoni di Marc Bolan, Jim Morrison e Jimi Hendrix.

Alice Cooper ha dichiarato:

L’album è pronto. E’ mixato e pronto a uscire. Ne sono molto, molto soddisfatto. Ci sono dentro anche Paul McCartney, Zak Starkey, il figlio di RIngo, Dave Grohl e Brian Johnson degli AC/DC – e la cosa figa è che hanno ruoli inattesi. Al momento non posso anticipare i titoli dei brani che conterrà, ma se volete degli indizi, pensate a chi erano gli Hollywood Vampires…