Valerio Scanu imita Pavarotti a Tale e Quale Show e vince il torneo dei campioni 2015.

0
Valerio Scanu imita Pavarotti

Valerio Scanu imita Pavarotti e canta “Nessun dorma” a Tale e Quale Show. Una standing ovation per il cantante sardo che vince il torneo dei campioni 2015.

E’ stata la seconda standing ovation durante l’ultima puntata del torneo di Tale e Quale Show, che ha permesso a Valerio Scanu di vincere il torneo dei campioni 2015 di Tale e Quale Show. Il cantante sardo, fino alla scorsa puntata, era per la giuria secondo classificato, ma questa sera, con la sua imitazione di Luciano Pavarotti, ha ridotto le distanze da Francesco Cicchella, il campione dell’ultima edizione e grazie alla sua “armata”, che lo ha sostenuto al televoto, ha portato a casa forse il titolo più importante, battendo sia Serena Rossi, la campionessa dello scorso anno che Cicchella. 

Valerio quindi, che ha vinto il titolo, dovrà devolvere l’assegno vinto, di 50 mila euro in beneficienza.

Valerio Scanu canta “Nessun dorma” a Tale e Quale Show.

Valerio Scanu questa sera ha imitato Luciano Pavarotti. E’ salito sul palco e ha lasciato tutti a bocca aperta con un risultato straordinario. Tutto il pubblico infatti, anche gli stessi colleghi già seduti al divano, si sono alzati in piedi per applaudirlo.

Gigi Proietti ne ha riconosciuto la bravura come cantante: “E’ straordinario. Non sto pensando nemmeno all’imitazione. Canti in un modo straordinario. Sei incredibile. Non so se il timbro poteva assomigliarci, visto che il timbro di Pavarotti è unico, ma l’interpretazione è stata straordinaria”.

Loretta Goggi: “Io volevo sapere se tu avevi un minimo di impostazione lirica….hai studiato….hai una base lirica? Veramente complimenti perché l’estensione che tu hai si capisce ma l’impostazione fatta così……ti ho trovato fortissimo”. 

Claudio Lippi, ricordando l’imitazione fatta dallo stesso Cirilli qualche anno prima, ha commentato così: “Hai dato nuova pace a Luciano Pavarotti che finalmente ha sentito una cosa decente”. Riferendosi a Valerio ha aggiunto poi: “ma quante palle hai?”. Valerio scherzosamente ha risposto: “due come tutti”. 

Giorgio Panariello: “Ovviamente complimenti. Ogni volta sei sempre riuscito a trovarti degli involucri intorno, con tutti i personaggi che hai fatto dove dentro c’è Valerio e poi esce un qualcosa di straordinario. Detto questo il tuo è un Pavarotti un po’ in proporzione giardino ma ti faccio i miei complimenti”.  

Valerio ha poi voluto ringraziare particolarmente la sua coach Dada Loi e Emanuela Aureli che lo hanno seguito per tutta la settimana. 

Classe 1983. Nonostante gli studi prettamente scientifici, Liceo Scientifico prima e Facoltà di Ingegneria dopo, ho continuato a coltivare quelle che sono le mie vere passioni, facendo emergere, tra le altre cose, un lato artistico. Le mie giornate durano in media 19 ore, escludendo le ore di sonno. Appassionato di tv (talent e reality in primis), serie tv e teatro, ho collaborato con diversi blog televisivi: InsideTv, Magazinet e Teleblog, pubblicando il Volume #0 di "UN ANNO CON IL SERIAL CLUB".