Grey’s Anatomy cede Stefania Spampinato a Station 19 e promuove due altri attori in vista della stagione 17

grey's anatomy

Grey’s Anatomy 17 e Station 19 anticipazioni in vista della nuova stagione

Piccole grandi rivoluzioni in vista per l’universo condiviso di Grey’s Anatomy e Station 19 prodotti da Shonda Rhimes per ABC e supervisionati in qualità di showrunner da Krista Vernoff.

Le due serie tv del giovedì di ABC che torneranno in autunno (appena sarà possibile riprendere a girare) vedranno un attore di Grey’s Anatomy spostarsi in Station 19. Per chi segue la serie dei pompieri di Seattle sarà facile immaginare di chi stiamo parlando.

Si tratta infatti di Stefania Spampinato l’attrice italiana che interpreta la sorella di Andrew De Luca, Carina De Luca, diventa regular nella quarta stagione di Station 19 dove già da qualche episodio aveva iniziato una relazione con Maya Bishop (Danielle Savre). Facile immaginare che all’occorrenza potrà spostarsi in Grey’s Anatomy se dovesse servire per la storia di Andrew De Luca all’interno della serie.

In parallelo in Grey’s Anatomy 17 due attori vengono promossi regular e in questo caso se uno era altamente prevedibile, il secondo è decisamente una sorpresa. Prevedibile è la promozione di Richard Flood arrivato la scorsa stagione nei panni del dottor Cormac Hayes, chirurgo pediatrico, nonchè “regalo” di Christina Yang per Meredith Grey (Ellen Pompeo). Entrambi vedovi la strada sembra portare sempre più a una relazione tra i due dottori.

grey's anatomySorprendente è invece l’annuncio di Anthony Hill promosso addirittura a regular dopo esser stato guest star di un solo episodio della scorsa stagione nei panni del dottor Winston Ndugu che Maggie Pierce (Kelly McCreary) ritrova in una conferenza dopo aver già lavorato insieme, con Pierce come capo, alla Tufts. Magari in uno degli episodi non girati causa pandemia lo avremmo rivisto.

La sedicesima stagione di Grey’s Anatomy è stata infatti ridotta di 4 episodi causa lockdown, in cui ci sarebbe dovuta essere la morte di un personaggio importante probabilmente legato all’incidente che si vede nel finale di Station 19 3, girato prima del lockdown ma che avrebbe avuto degli inevitabili collegamenti con la serie madre. Resta il dubbio se questo addio sarà o meno inserito nella diciassettesima stagione.

Al momento Krista Vernoff non ha specificato quando riprenderà la produzione, ma ha sottolineato come la serie (a questo punto viene da dire le serie includendo anche Station 19) includerà il Covid-19 e la pandemia. 

Entrambe le serie saranno in Italia prossimamente su Fox.