Le Iene e il Me Too: la produttrice e molestatrice nel cinema italiano

Le Iene e la finta produttrice e molestatrice: il Me Too al contrario

Cosa succede quando le donne molestano gli uomini? Mary Sarnataro de Le Iene si è finta produttrice per un giorno per scoprirlo!

La Iena è andata alla festa del cinema ha approcciato diversi volti del cinema da Marco Giallini a Renzo Arbore da Christian De Sica a un finto Johnny Depp e Valerio Mastandrea proponendo a tutti di finire in albergo con lei in cambio di un lavoro.

Le iene Show e lo scherzo a Giovinco, alle prese con gli strozzini

Da Harvey Weinstein in poi si è parlato tanto di molestie al cinema e non solo tanto che è nato il movimento #MeToo, ma se le molestie fossero al contrario con gli uomini molestati dalle donne? L’argomento forse è interessante ma il servizio de Le Iene non è più che un divertente gioco con forse quasi nessuno degli “adescati” che realmente ha creduto all’approccio, tutti rifiutati con battute da “sono disoccupato” ” a così inibisci”.

“Mi occupo di un sacco di cose, produzione eccetera, se le lascio il mio biglietto da visita, stasera può venire nella mia stanza d’albergo che le faccio un provino?”, ha chiesto la Iena a Valerio Mastandrea, che però ha declinato l’invito.

Le vittime della nostra Iena sono tantissime, da Bruno Vespa a Christian De Sica.

Ma il vero colpo arriva con il sosia di Johnny Depp: “Se vuoi stasera faccio un provino in camera mia, ci divertiamo un po’”. Ma il finto Johnny rifiuta, nonostante forse fosse il meno noto e quindi il più sensibile. Mary non si dà per vinta e proprio con il sosia di Johnny Depp l’esperimento va più in profondità e viene convocato per un provino e qui il gioco/esperimento fa sul serio e si spinge fino alla provocazione.

Resta un gioco de Le Iene ma chissà che non ci siano anche nella realtà queste produttrici-molestatrici con giovani e prestanti attori in ascesa…

Clicca qui o sulla foto per vedere il video

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here