Recensione Insospettabili Sospetti: non buona la seconda per Zach Braff

Recensione Insospettabili Sospetti: Zach Braff alla sua seconda prova di regia dirige un remake poco convincente con protagonisti Michael Caine, Morgan Freeman e Alan Arkin.

Dopo il successo di Scrubs e l’esordio alla regia con il tipico indie movie familiare de La mia vita a Garden State (dove ovviamente era anche protagonista), Zach Braff al suo secondo film (terzo, se contiamo il quasi sconosciuto in Italia Wish I Was Here) punta decisamente in alto. Riunisce i premi Oscar® Morgan Freeman, Michael Caine e Alan Arkin per portare sullo schermo il remake di Vivere alla grande, film diretto nel 1979 da Martin Brest con protagonisti tre attori leggendari come George Burns, Art Carney e Lee Strasberg. Non che il nuovo terzetto non sia già legen-wait-for-it-dary ma il risultato finale è un filmetto scialbo che non esprime nulla di nuovo.


In originale Going in Style, Insospettabili Sospetti racconta di tre amici di vecchia data – Willie, Joe ed Al – che decidono di dare una scossa alle proprie vite da pensionati e deviare dalla retta via quando la banca utilizza il loro fondo pensione per coprire un’assicurazione aziendale. Disperati e pressati dal bisogno di pagare le bollette e sbarcare il lunario, i tre se la rischiano tutta, decidendo di rapinare proprio la banca che li ha defraudati.

Il ritmo del film è eccessivamente lento – pur se metaforico per l’età e lo sprint acciaccato dei tre protagonisti, risulta noiosetto – e anche la sceneggiatura e la regia non brillano per originalità. Senza contare alcune trovate poco credibili e dei luoghi comuni sul lavoro e la crisi tendenti al banale. Per poi concludersi con un finale davvero troppo happy end per qualsiasi sospensione d’incredulità. Peccato, perché con un cast del genere e un regista/interprete consapevole come ha dimostrato di essere Braff, poteva decisamente venir fuori un intrattenimento più intelligente, pur rimanendo nello spirito di una commedia “leggera”.

Una curiosità sul film: Dustin Hoffman era in trattative per il ruolo poi andato ad Alan Arkin. Insospettabili Sospetti è al cinema dal 4 maggio 2017 su distribuzione Warner Bros.